Gli oli di Lavanda e Melaleuca fanno crescere il seno nei maschi?

pubblicato il 04/01/2019
da Dana Goldoni

Ciclicamente viene riproposta questa ricerca come spauracchio per chi usa gli oli essenziali. Ma siamo sicuri di aver letto bene la fonte originale?


Siete anche voi tra coloro che hanno letto il famoso articolo di Repubblica sui tremendi effetti della lavanda e della melaleuca e la crescita del seno nei maschietti? Benissimo, allora siete nel posto giusto e con piacere vi racconterò qualcosa sul tanto famigerato testo di Repubblica (sul Forbes in originale).

Per chi ama leggere la fonte ecco a voi il link dell’articolo originale pubblicato nel 2007 (sono dovuti passare 11 anni perchè la cosa facesse scalpore nella Bell’Italia!) lo trovate sul New England Journal of Medicine http://www.nejm.org/doi/full/10.1056/NEJMoa064725 

Analizziamo alcuni dei punti di forza di questo articolo che sono però  discutibili.

Innanzitutto lo studio è stato effettuato su molecole SINGOLE, 8 per l’esattezza:

4 presenti negli oli di lavanda e melaleuca: eucaliptolo, 4-Terpineolo, dipentene / limonene e alfa-Terpineolo

e 4 che appaiono in alcuni degli oli: acetato di linalyl, linalolo, Alfa-Terpinene e gamma-Terpinene ,

queste molecole sono state studiate su cellule tumorali umane (del seno).

Quindi la prima cosa che salta all’occhio è che non sono stati analizzati gli oli nella loro interezza, ma alcune molecole che non sono nemmeno tra i maggiori costituenti negli oli essenziale puri e di grado terapeutico ( il linalolo della lavanda CPTG e il terpinene nella melaleuca CPTG). Ora veniamo a una questiona più tecnica :  il 4-Terpineolo, Alfa-Terpineolo, acetato di linalyl e linalolo hanno due forme molecolari dette chirali (immagine specchio o enantiomeri) che possono interagire in modo diverso nei sistemi biologici e in base alla loro struttura nello spazio possono essere indicate come L o D (levogiro e destrogiro).

L’articolo non indica se sono state usate forme L o D di queste molecole, è ipotizzabile che sia stata usata una miscela 50/50 (racemica), che è la miscela disponibile quando queste sono acquistate in forma sintetica (prodotte dalle aziende per i laboratori). Ma queste molecole negli oli essenziali, sono caratterizzate dalla dominanza di un enantiomero sull’altro. La differenza è davvero molto rilevante tra le due e negli oli essenziali puri si trovano quasi interamente le forme L (è come se paragonassimo un abete ad un caspo di lattuga, sono entrambi vegetali, no?). Ora vi pongo una domanda: possiamo paragonare l’effetto “farmacologico” di due molecole chirali, tra loro, ignorandone la forma? ci insegnano nei libri di chimica delle superiori che questo non è possibile ed anzi, è proprio scorretto…se durante l’interrogazione avessimo detto una cosa del genere saremmo tornati al banco con un bel 4!

…a voi la conclusione!

Come se non bastasse stiamo parlando di molecole singole, dalla forma non ben precisata, che sono state analizzate su cellule tumorali dentro a una capsula Petri e non certo all’interno dell’organismo umano, in salute o meno, che ben sappiamo reagisce in maniera differente in quanto sistema complesso fatto di metabolismi e reazioni chimiche profondamente intrecciate tra loro.

In ultimo l’analisi prende come esempio tre casi, in cui dei ragazzi avrebbero manifestato ginecomastia (crescita del seno) in età pre-puberale utilizzando prodotti (come acqua di colonia) in cui erano contenuti ANCHE oli essenziali.

…forse c’è un motivo per il quale dal 2007 ad oggi non avevamo avuto notizie dei tremendi effetti della lavanda sugli adolescenti maschi, sono dispiaciuta care signore, la lavanda o il tea tree di grado terapeutico pare proprio non facciano aumentare il seno così come ipotizzato da questo famoso articolo.

Una cosa la vogliamo dire e sottolineare ancora, nonostante mi sia permessa di scherzare su questo articolo È VERO che in giro ci sono prodotti di qualità  veramente pessima. Io uso gli oli doterra in primis perchè mi danno la sicurezza (mi fornisce le analisi di ogni lotto) di essere di qualità eccelsa, non userei mai nessun altro olio essenziale e chi usava anche altri oli prima di questi non potrà che confermare la mia affermazione.

Comprate consapevolmente, siamo noi consumatori ad imporre il mercato! ricordiamolo!







Cerca il consulente più vicino a te


Cerca





Contattaci per avere maggiori informazioni





Area riservata







Privacy Policy      Cookie Policy