IL CARATTERE UNICO DEGLI OLI ESSENZIALI

pubblicato il 06/04/2019
da Simona Serpi

Immagina di viaggiare all'interno di una goccia di olio essenziale..


Immaginiamo di avere una lente d'ingrandimento così  potente da riuscire a vedere fino al livello molecolare. Prendiamo quella lente d'ingrandimento e sbirciamo in una goccia di olio essenziale. Quello che troviamo è una sorprendente serie di sostanze chimiche naturali accuratamente affinate da millenni di evoluzione, meticolosamente riunite e raccolte per preservare il bouquet unico, e accuratamente estrapolate per catturare i veri componenti fisiologicamente attivi. 

Ciò che vediamo in quella goccia di olio essenziale è una delle migliori creazioni della natura!!


Cosa sono gli oli essenziali?

Come noi umani, anche le piante hanno bisogno di comunicare con i loro vicini. Hanno bisogno di combattere gli invasori e attirare i giusti aiutanti. Molte delle sostanze chimiche che usano in questi processi sono quelle che noi conosciamo come oli essenziali.

  

La varietà di composti di oli essenziali è sbalorditiva: monoterpeni, diterpeni, sesquiterpeni, esteri, alcoli e terpenoidi, solo per citarne alcuni. È probabile che alcuni oli essenziali conterranno composti che non abbiamo mai visto prima - solo una frazione di specie vegetali è stata valutata per il loro valore benefico. Gli oli essenziali sono utili in molti modi, ma il  loro vero carattere distintivo risiede in diverse caratteristiche: volatilità, sinergia e adattabilità.


VOLATILITA

Gli oli essenziali sono unici ed fortemente funzionali perché contengono una miscela di componenti altamente volatili. Come può una pianta di menta piperita comunicare con i suoi vicini? Non può  usare le radici, quindi invierà una molecola volatile. Come può la pianta di menta piperita dire a un insetto affamato di stare lontano da foglie o radici? Secerne molecole volatili e permette loro di circondare la pianta come uno scudo invisibile.

  

Storicamente, gli umani hanno sfruttato questa volatilità chimica a scopi benefici. La scienza moderna ci consente di comprendere meglio come funzionano gli oli essenziali.

  

Prendiamo ad esempio la lavanda. Diversi studi dimostrano che l'olio essenziale di lavanda offre molto più di un semplice bouquet odoroso. Se assunto internamente, l'olio di lavanda ha mostrato di influenzare direttamente il nostro cervello:

La ricerca sperimentale suggerisce che l'olio essenziale di lavanda possegga anche proprietà antiossidanti, aiuta anche a sostenere la funzione immunitaria di alcune cellule. Tutti questi componenti chimici volatili hanno il potenziale per interagire rapidamente ed efficacemente con la nostra fisiologia. È una delle ragioni per cui gli oli essenziali sono così potenti.


Sinergia dei componenti

Un'altra caratteristica degli oli essenziali è il delicato equilibrio dei componenti. Tutte le sostanze chimiche presenti nell'olio essenziale (centinaia di sostanze chimiche, in alcuni casi) giocano un ruolo nella fisiologia della pianta. E tutti questi componenti producono un olio completo che è unico, come un'impronta digitale!!

 

Non conosciamo pienamente la sinergia degli oli essenziali. Sappiamo che in molti casi, un olio contiene una manciata di componenti attivi principali - come eugenolo, limonene, linalolo e carvacrolo - e tutta una serie di componenti "traccia". A volte questi ultimi sono dei veri e propri  aiutanti dei componenti principali, a volte sono solo singoli prodotti chimici gettati nel mix. In un caso o nell’altro, tutto contribuisce a un fantastico prodotto finale.

La cosa interessante è che moltissimi studi hanno illustrato la sinergia dei componenti dell'olio essenziale. Uno studio recente, per esempio, ha preso sette oli essenziali e ne ha testato le proprietà antiossidanti, confrontando quei risultati con gli stessi test eseguiti con il singolo componente più abbondante in ciascun olio. Lo studio ha rilevato che la capacità antiossidante di un olio non può sempre essere ricondotta a un componente principale. Spesso sono le sostanze chimiche di supporto "traccia" che modulano e interagiscono tra loro in modi che ancora non realizziamo.


Adattabilità 

Gli umani si sono evoluti insieme alle piante. Siamo soggetti a fattori di stress ambientale simili. Non sorprende quindi che le sostanze chimiche sviluppate dalle piante per la protezione e l'adattamento ambientale agiscano in maniera potente anche all'interno del corpo umano.

 

Gli oli essenziali cambiano. Si adattano. Si trasformano in qualsiasi cocktail chimico che possa meglio sostenere la sopravvivenza della pianta. È questo adattamento che ha catturato l'interesse di scienziati e professionisti del settore medico. Una pianta combatte duramente per sopravvivere; beneficiamo di questa lotta evolutiva!

  

Una singola goccia. Questa è l'unità con cui misuriamo gli oli essenziali e parliamo dei loro componenti chimici. È anche l'attuale livello delle nostre conoscenze scientifiche: una sola goccia in un vasto oceano di possibilità che aspettano di essere esplorate. Raccogliamo tutte le informazioni su quanto siano unici e potenti gli oli essenziali, uno studio dopo l'altro. Una goccia alla volta.


Traduzione dell'articolo:


https://www.doterra.com/US/en/blog/science-research-news-unique-character-essential-oils








Cerca il consulente più vicino a te


Cerca





Contattaci per avere maggiori informazioni





Area riservata







Scarica l'eBook

Compila i campi per ricevere gratis l'eBook
Benefici emozionali dell'aromaterapia.


Privacy Policy      Cookie Policy